Tag "sciopero"

Gran Bretagna

Sciopero dei ferrovieri in Gran Bretagna: È guerra di classe!

Da martedì 21 giugno è iniziato lo sciopero dei ferrovieri britannici. Le stazioni sono chiuse e i treni e la metropolitana sono fermi in tutto il paese. La Bbc ha ammesso che hanno circolato solo il 20% dei treni nei giorni del 21 e del 23 giugno, e si prevedono cifre simili per il terzo giorno di sciopero, il 25 giugno. È la più importante astensione dal lavoro nel settore ferroviario degli ultimi decenni.

Scuola

La scuola di Draghi – Precariato, gerarchia e tagli!

L’ennesima controriforma dell’istruzione riguarda allo stesso tempo le modalità di assunzione del nuovo personale docente e la disciplina degli aumenti di chi docente di ruolo lo è già. I principali sindacati della scuola, a lungo assopiti davanti al “governo dei migliori”, hanno proclamato uno sciopero generale del settore per il 30 maggio.

Iran

Iran: tagli ai sussidi per il pane, inflazione e convergenza della lotta di classe

Dalla scorsa settimana sono scoppiate in Iran una serie di proteste spontanee a seguito dei tagli ai sussidi ai generi alimentari di base, combinati con la spirale inflazionistica. I prezzi di prodotti come olio da cucina, pollo, latte e uova sono aumentati bruscamente anche del 300%. Nelle ultime settimane, il prezzo di un chilogrammo di farina è aumentato del 500%. I tagli ai sussidi hanno anche causato un aumento del 169% del prezzo della pasta. Questo sta creando una situazione disperata per le masse e sta provocando un contraccolpo che combinato alle lotte dei lavoratori, produce un mix esplosivo.

Turchia

Il risveglio della classe operaia turca

I lavoratori turchi stanno cominciando a far tremare la classe dominante. Un’ondata di scioperi si sta diffondendo rapidamente in tutto il paese. Gli scioperi, iniziati tra settori di lavoratori maggiormente

Polonia

La crescita del movimento di scioperi in Polonia

Tutta la Polonia si sta interessand0 allo sciopero dei lavoratori della fabbrica di autobus Solaris a Bolechowo, vicino a Poznań. Inoltre, a Białystok, i lavoratori della Bison Company hanno iniziato uno sciopero a scacchiera; mentre anche i lavoratori della Pudliszki (un marchio di generi alimentari di proprietà della multinazionale Kraft Heinz) hanno minacciato di scioperare. Il deterioramento delle condizioni di vita sta aprendo la strada alla rinascita del movimento operaio organizzato nel paese.

Francia

Scuola – Macron a lezione di lotta di classe

Le scuole in Francia, come in Italia, sono nel caos totale. L’ipocrisia di Macron e del suo governo ha esasperato la scuola al punto che già per il 13 gennaio la quasi totalità dei sindacati aveva proclamato lo sciopero della scuola.

India

India: i contadini sconfiggono Modi!

Dopo una battaglia durata un anno, i contadini indiani alla fine hanno avuto la meglio sul governo di destra di Modi e su tutti i suoi protettori capitalisti, ottenendo un ritiro delle tre leggi reazionarie che erano state approvate sull’agricoltura. È una grande vittoria per i contadini, ottenuta grazie a una lotta coraggiosa tenuta viva con tenacia dal settembre del 2020.

Spagna

Sciopero dei metalmeccanici a Cadice – Una “lotta simbolo” per tutta la classe operaia spagnola, che deve vincere!

La classe operaia di Cadice del settore metallurgico sta combattendo una battaglia magnifica in difesa del potere d’acquisto dei salari, una battaglia che è una fonte di ispirazione per tutti i lavoratori dello Stato spagnolo. Di fronte all’avidità dei padroni, alla repressione della polizia e agli attacchi della stampa sul libro paga del capitale, la determinazione dei lavoratori è quella di lottare fino alla fine.

Nord America

Striketober negli Usa: il gigante dormiente del movimento operaio inizia a scuotersi

Gli Stati Uniti hanno visto uno ‘Striketober’ [ottobre di sciopero] di lotte sindacali in tutta una serie di settori: dalla sanità all’edilizia, dalla lavorazione del legno all’estrazione del carbone, mezzi di comunicazione, produzione di snack e di cereali. In questo mese, un totale di 100.000 lavoratori hanno votato per lo sciopero.

Turchia

Turchia – Un’ondata di scioperi segna un punto di svolta nella lotta di classe

La classe operaia turca sta cominciando a mobilitarsi con una serie di scioperi e proteste diffusi in tutto il paese. Operai metalmeccanici, tessili, edili, operatori sanitari, lavoratori delle poste e dei servizi, minatori, aeroportuali, giornalisti, lavoratori comunali e altri ancora hanno iniziato a lottare contro lo scioglimento dei sindacati, i contratti iniqui, i licenziamenti e i salari non pagati.