“STALIN” di Trotskij, la prima edizione completa. Aiutaci a pubblicarla col crowdfunding!

In occasione del centesimo anniversario della Rivoluzione d’ottobre, vogliamo pubblicare in italiano l’ultimo lavoro del rivoluzionario Lev Trotskij: la biografia di Stalin.

Un’opera che finora è stata disponibile solo in edizioni incomplete e snaturate dalle distorsioni politiche introdotte dal curatore e che è stata finalmente riportata alla versione originale, comprensiva delle parti mai pubblicate, dalla casa editrice britannica Wellred Books.

 Se riusciremo in questa sfida, anche in Italia sarà disponbile l’opera a cui Trotskij stava lavorando quando fu assassinato per mano di un sicario stalinista.

Sostienici attraverso il crowdfunding su Produzionidalbasso

 

Questa nuova edizione contiene:

• testo ricostruito scrupolosamente in dieci anni di lavoro, consultando gli archivi di Harvard e confrontando le edizioni inglese, francese e russa

• la versione più completa mai pubblicata in qualsiasi lingua

• 100mila parole in più rispetto all’edizione originale del 1946, un aumento del 30%

• rimosse le distorsioni politiche del curatore Malamuth

• una presentazione del nipote di Trotskij, Esteban Volkov

 

L’invito alla lettura di Alan Woods, direttore di marxist.com e curatore della nuova edizione in inglese

Leggi anche:

Articoli correlati

Teoria

David Harvey contro la rivoluzione: la bancarotta del “marxismo” accademico

David Harvey è un professore universitario e un geografo che si definisce marxista. Le sue serie di video-conferenze sul Capitale sono state viste da centinaia di migliaia di persone, una nuova generazione di giovani che si sono interessati al marxismo sulla scia della crisi del 2008. Per questi motivi, la sua recente affermazione di essere contrario al rovesciamento rivoluzionario del capitalismo ha logicamente suscitato scalpore.

Teoria

Lenin – Discorso sulla questione italiana al Terzo congresso dell’Internazionale comunista

Cento anni fa, il 21 gennaio 1921, nasceva il Partito comunista d’Italia, a Livorno. In occasione di questo anniversario ripubblichiamo il discorso di Lenin al Terzo congresso del Comintern, dove la discussione sulla questione italiana e sulla scissione avvenuta pochi mesi prima dal Partito socialista, ebbe una notevole rilevanza.
Di tutto questo parleremo al seminario nazionale di sabato 23 gennaio, Gramsci, Bordiga e la nascita del Partito comunista d’Italia. Nel link troverete tutte le info.

Teoria

Rivoluzione e controrivoluzione in Spagna , di Felix Morrow

Rivoluzione e controrivoluzione in Spagna venne scritto da Felix Morrow, un militante del Socialist workers party (Swp), sezione americana della Quarta Internazionale, nel 1938. Questo libro rimane un riferimento decisivo per chiunque voglia comprendere quegli avvenimenti e in particolare il ruolo disastroso dello stalinismo e dell’anarchismo nella guerra civile.

Teoria

NUOVO LIBRO – Lenin e Trotskij, per cosa lottarono veramente

La nostra casa editrice ha pubblicato un nuovo importante testo teorico. Si tratta della prima edizione italiana di Lenin and Trotsky. What they really stood for,  scritto da Ted Grant e Alan Woods nel 1969.

Teoria

In difesa di Lenin – Putin e la questione ucraina

Putin, nel suo discorso alla nazione di ieri, ha spiegato che “L’Ucraina è stata creata da Lenin”. La verità è che la Rivoluzione d’Ottobre ha avuto il grande merito di liberare le nazionalità oppresse dalla Russia zarista, quella Russia che Lenin definiva una “prigione dei popoli” e negava ogni diritto alle minoranze etniche.
Rendiamo disponibile ai nostri lettori questa lettera di Lenin, scritta nel 1919, che sviluppa in poche pagine la posizione del marxismo sulla questione della nazionalità. Lasciamo parlare Lenin!

Teoria

Autodeterminazione nazionale questa sconosciuta – Note per un dibattito necessario a sinistra

La questione dell’autodeterminazione nazionale si ripresenta con una importanza cruciale in paesi come la Catalogna e il Kurdistan, con forti riflessi su scala internazionale. È quindi indispensabile ritornare su questo punto, in particolare per la enorme confusione mostrata dalla sinistra su questo punto.