Portogallo 1974 – La rivoluzione dei garofani

Portogallo 1974 – La rivoluzione dei garofani

3,00

di Alessio Marconi

  • Cronologia
  • Portogallo 1974 La rivoluzione dei garofani
Categoria:

Descrizione

Nella primavera del 1975, il Times intitolava: ” Il capitalismo in Portogallo è morto”. Era stato nazionalizzato approssimativamente il 75% dell’economia e , fuori dalle banche occupate dai lavoratori, campeggiava la scritta sugli striscioni “Banca del popolo”. Il Movimento delle forze armate dichiarava che il proprio obiettivo era il socialismo, e tutti i partiti presenti nel governo facevano eco.

In molte aziende erano le commissioni dei lavoratori a decidere come si doveva lavorare, le assunzioni e i licenziamenti. Manifestazioni di massa erano all’ordine del giorno e quando l’esercito veniva mandato a reprimerle nella maggior parte dei casi i soldati solidarizzavano coi manifestanti.

Quel periodo fu denominato PREC- Processo Rivoluzionario In Corso. Cominciò il 25 aprile 1974 con il rovesciamento del regime dittatoriale più longevo d’Europa.