LGBT Liberazione Rivoluzione

LGBT Liberazione Rivoluzione

1,00

di Alessio Marconi

  • Discriminazione e omofobia oggi
  • Quale famiglia tradizionale?
  • Lotta di classe ed emancipazione omosessuale
  • La condizione omosessuale dopo la rivoluzione d’ottobre
  • Da Stonewall al riflusso
  • Nuove teorie o vicoli ciechi?
  • Diritti civili nella crisi del capitalismo
  • Rivoluzione, liberazione

1°  Ristampa

 

Categoria:

Descrizione

La lotta contro l’oppressione di genere e le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale ha assunto negli ultimi anni un carattere di massa in molti paesi. Delle vere e proprie esplosioni di rabbia e ribellione, covate per anni o decenni, contro l’esasperante ingerenza di un sistema che mentre ti costringe a lottare ogni giorno per far quadrare i conti a fine mese, si arroga il diritto di dirti cosa puoi fare nella tua vita privata, con chi puoi avere o no una relazione affettiva o sessuale, se sei autorizzato a crescere un figlio o no. Se ti discosti dal canone della cosiddetta “famiglia tradizionale”, ti vuole costringere in un ghetto sociale e legislativo.

Perché possa vincere, è di vitale importanza che il movimento LGBT si doti di un punto di vista di classe, legando la lotta contro l’oppressione omofoba e per i pieni diritti civili a quella generale per una vita dignitosa e libera dall’oppressione economica e sociale. E’ altrettanto importante che il movimento operaio faccia propria la battaglia LGBT, superando separazione che pure storicamente è esistita, soprattutto per responsabilità delle direzioni riformiste e staliniste della sinistra.