Pakistan: Liberati TRE dei compagni sequestrati!

Siamo felici di annunciare che tre dei compagni sequestrati dallo stato pakistano sono stati rilasciati!

I tre sono:

1. Shay Razai
2. Yasir Irshad
3. Atta Afridi

Tuttavia non abbiamo ancora alcuna notizia di sei compagni:

1. Karim Parhar
2. Bilawal Baloch
3. Aftab Ashraf
4. Zain Ul Abidin
5. Gul baz
6. Raja Umar

Il rilascio dei nostri tre compagni è stato possibile a causa della campagna di protesta a livello nazionale da parte dei compagni della Progressive Youth Alliance, Red Workers Front e di altre organizzazioni progressiste e da parte dei compagni della Tendenza marxista internazionale a livello internazionale.

La campagna di solidarietà internazionale sta dunque avendo un effetto e gli sforzi devono essere intensificati, anche qui in Italia, fino al rilascio degli altri sei compagni!

Chiediamo ai nostri sostenitori di inviare messaggi di protesta e di telefonare all’ambasciata del Pakistan a Roma:
tel.
06 3290619
mail: [email protected]

con copia a [email protected]

e di firmare la petizione su change.org

#ReleaseOurComrades

 

Leggi anche:

Articoli correlati

Il Pakistan sprofonda nella crisi – Le forze del marxismo si rafforzano!

Nel fine settimana del 30 e 31 marzo, a Lahore, si è tenuto il congresso della sezione pakistana della Tmi. La Bakthiar Labour Hall, sede del sindacato dei lavoratori dell’azienda idroelettrica nazionale Wapda, è stata gremita da oltre 260 compagni e compagne.

In difesa del diritto del popolo del Kashmir a decidere il proprio destino!

La seguente dichiarazione della Tendenza marxista internazionale affronta l’oppressione incessante e brutale del Kashmir. Abbasso l’imperialismo! Per la lotta dei lavoratori per la liberazione del Kashmir! Per una Federazione socialista dell’Asia meridionale!

Studente marxista ucciso in Belucistan (Pakistan)!

Ieri, 31 ottobre a Turbat in Belucistan, la casa del compagno Zareef Rind è stata attaccata da uomini armati non identificati. Suo fratello minore Hasil Rind Baloch, 18 anni, –

Le lezioni dello sciopero della Pakistan International Airlines (PIA)

Il recente sciopero alla PIA, la compagnia aerea di bandiera pakistana, è stato momento magnifico ed estremamente significativo nella storia delle lotte dei lavoratori nella storia di questo paese. Questa

Kashmir: la classe operaia dell’intera regione lotterà contro le misure draconiane di Modi

Le misure draconiane del governo Modi riguardanti il Kashmir hanno provocato ripercussioni in tutta la regione. Il 5 agosto, con un decreto presidenziale è stato revocato dopo più di settant’anni lo statuto speciale allo stato di Jammu e Kashmir, conteso con il Pakistan. Anche l’autonomia costituzionale è stato improvvisamente revocata senza alcun passaggio democratico.

Solidarietà con la lotta dei lavoratori delle Aerolinee pakistane (Pia)!

Lo sciopero dei lavoratori (Pakistan International Airlines) PIA è entrato nel suo settimo giorno. Dopo l’uccisione di tre operai da parte delle forze di sicurezza a Karachi martedì scorso, quando la protesta pacifica dei lavoratori contro la privatizzazione è stata brutalmente attaccata, l’intensità dello sciopero ha raggiunto il culmine.