25 Aprile 2018

Pakistan – I sette sequestrati diventano NOVE! Tutti i compagni liberi SUBITO

Ieri a Karachi altri due sostenitori del gruppo Lal Salaam sono stati rapiti dai Rangers, un corpo di polizia dello Stato pakistano. Stavano protestando pacificamente, insieme ad altri attivisti e gruppi di sinistra di fronte al Karachi Press Club, contro i precedenti sequestri quando i militari hanno caricato il presidio e quattro manifestanti sono stati portati via. In seguito due di loro sono stati rilasciati. I due che non sono stati rilasciati sono Yasir Irshad e Shay Razai, che sonotuttora  detenuti dai Rangers. Sul sequestro di ieri, leggi questa Agenzia reuters. Forniremo maggiori informazioni nel corso della giornata.

É in atto un chiaro attacco alle forze del marxismo in Pakistan che dobbiamo respingere!

 

Chiediamo ai nostri sostenitori di inviare messaggi di protesta e di telefonare all’ambasciata del Pakistan a Roma:
tel.
06 3290619
mail: [email protected]

con copia a [email protected]

 

Leggi anche:

 

Articoli correlati

Kashmir: la classe operaia dell’intera regione lotterà contro le misure draconiane di Modi

Le misure draconiane del governo Modi riguardanti il Kashmir hanno provocato ripercussioni in tutta la regione. Il 5 agosto, con un decreto presidenziale è stato revocato dopo più di settant’anni lo statuto speciale allo stato di Jammu e Kashmir, conteso con il Pakistan. Anche l’autonomia costituzionale è stato improvvisamente revocata senza alcun passaggio democratico.

Pakistan – Quando il terrorismo diventa una risorsa strategica!

Nella sera di domenica 28 marzo, un attentatore suicida si è fatto esplodere in un parco giochi a Lahore. Fino ad ora sono almeno 72 i morti accertati e più di 250 i feriti.

L’omicidio di Mashal Khan – La dichiarazione della Tendenza Marxista Internazionale

Il brutale linciaggio di Mashal Khan, uno studente di giornalismo di 23 anni nell’università Abdul Wali Khan, da un gruppo di fondamentalisti è un esempio nuovo e scioccante del regno del terrore che si sta sviluppando contro la sinistra e le forze progressiste in Pakistan.

Il Pakistan sprofonda nella crisi – Le forze del marxismo si rafforzano!

Nel fine settimana del 30 e 31 marzo, a Lahore, si è tenuto il congresso della sezione pakistana della Tmi. La Bakthiar Labour Hall, sede del sindacato dei lavoratori dell’azienda idroelettrica nazionale Wapda, è stata gremita da oltre 260 compagni e compagne.

Pakistan: sette compagni della TMI fatti sparire dall’esercito! Solidarietà!

Ieri, 22 aprile, sei compagni della TMI sono stati arrestati a Karachi dall’esercito e dai Sindh Rangers, un dipartimento statale paramilitare noto per le esecuzioni sommarie. Dobbiamo portare il loro caso all’attenzione del movimento operaio e studentesco di tutto il mondo. Abbiamo bisogno di messaggi di protesta e di solidarietà. Bisogna agire subito!

ULTIM’ORA DAL PAKISTAN – Tutti i nostri compagni sono stati liberati!

Tutti i nostri compagni sono stati liberati! Bilawal Baloch, Raja Umar and Mohammed Gulbaz sono al sicuro con i compagni della sezione pakistana della Tmi.