Modena – Si vietino i banchetti e ogni agibilità ai fascisti!

Nonostante le ennesime aggressioni fasciste di questi giorni ( ultima quella di ieri al segretario della Fiom-Cgil di Forlì) a #Modena lo scorso 9 dicembre è stato permesso al movimento “vitale e pulito” tanto caro a #Mentana e #Formigli ma soprattutto alla famiglia Spada di #CasaPound di fare un banchetto in centro così come a #Carpi è stato concesso al comitato di affari manghenello/aspersorio di #ForzaNuova di fare altrettanto.

Il prefetto è responsabile diretto di questa situazione perché nonostante le richieste, stavolta (miracolo!!) anche da parte della giunta comunale, di non concedere il permesso ha imposto l’autorizzazione ai banchetti dei fascisti.

D’altro canto IL PD È COMPLICE a livello locale come nazionale di questa situazione perché in tutti questi anni (come ben documentato dai Wu Ming in diverse loro inchieste) nei migliori dei casi non è mai andato oltre una opposizione di facciata che ha per esempio permesso a Terra dei Padri di continuare ad esistere. Nei peggiori e più frequenti dei casi invece il PD è stato complice e connivente concedendo sale, autorizzazioni, agibilità facendo finta di nulla al punto da permettere a Forza Nuova di consegnare con una buona dose di sarcasmo a diversi esponenti del PD la tessera onoraria della propria organizzazione neofascista per il loro fascistissimo operato.

Sappiamo che si sta parlando nella Giunta di Modena di far approvare al consiglio comunale una delibera (come già altre approvate negli scorsi mesi in diversi comuni) che vincoli l’autorizzazione ad avere banchetti e/o cortei all’accettazione ed al riconoscimento da parte dei richiedenti dei valori della Costituzione. Tale delibera può avere un senso e un efficacia se e solo se vieta esplicitamente e A PRESCINDERE a tutte quelle organizzazioni che già sono state riconosciute anche da sentenze passate in giudicato come fasciste ed alle loro sigle di copertura, come per esempio Terra dei Padri appunto, qualsiasi tipo di agibilità. In caso contrario una tale delibera non sarebbe altro che una foglia di fico facilmente aggirabile dai fascisti utile solo al PD che, vista la campagna elettorale, vuole maldestramente tentare di rifarsi una verginità antifascista. Inoltre tale delibera non può essere un cavallo di troia usato strumentale a pretesto, come pare si voglia invece fare a Firenze, per mettere in discussione il diritto di manifestare alle organizzazioni di sinistra, comuniste, anarchiche ecc. Sappiamo bene che la logica degli “opposti estremismi” è da sempre funzionale al capitale per reprimere non i loro gendarmi e utili idioti fascisti ma chi lotta per cambiare il mondo e liberare gli sfruttati dal sistema capitalista.

In ogni caso il problema non è solo locale ma è innanzitutto e soprattutto nazionale. Per questo la prima ed essenziale rivendicazione di tutti gli antifascisti non può essere che una soltanto:

AL BANDO TUTTE LE ORGANIZZAZIONI NEOFASCISTE!

Per questo lo ribadiamo

VENERDÌ 15 DICEMBRE, ORE 20 Largo Porta Bologna
TUTTI IN PIAZZA CONTRO I FASCISTI!

 

Articoli correlati

Antifascismo e Antirazzismo

1977-2017: nelle lotte dei compagni Walter vive!

Il 30 settembre di 38 anni fa veniva assassinato a Roma Walter Rossi, giovane militante di Lotta continua, per mano dei fascisti. Ad oggi nessuno è stato condannato per quel vile omicidio.
Ricordiamo il compagno Walter riproponendo un articolo scritto, in sua memoria, nel 2007.

Antifascismo e Antirazzismo

Modena – L’antifascismo non si processa!

Oggi, 22 settembre, il tribunale di Modena ha condannato i nostri compagni Matteo Parlati (operaio, delegato Fiom-Cgil in Ferrari) e Matteo Pirazzoli (studente universitario), assieme a due attivisti del centro sociale “Guernica”.

Antifascismo e Antirazzismo

Il 25 APRILE
 nelle lotte di ieri e di domani

È questo il vero contenuto del 25 aprile e, per quanti sforzi facciano, è impossibile cancellare dalla coscienza popolare il significato della festa della Liberazione: il ricordo di chi ieri lottò contro il fascismo, il nazismo e contro la borghesia che li aveva messi al potere è da sempre un incoraggiamento per chi lotta oggi contro questo sistema.

Antifascismo e Antirazzismo

Giustizia per Willy – “Non può esistere un capitalismo senza razzismo” (Malcolm X)

Nella notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre a Colleferro, in provincia di Roma un giovane di 21 anni, Willy Monteiro Duarte, è stato brutalmente assassinato per aver tentato

Antifascismo e Antirazzismo

A 40 anni dall’assassinio – Giustizia e verità per Valerio Verbano!

Per ricordare l’assassinio di Valerio Verbano, avvenuto esattamente 40 anni fa, il 22 febbraio 1980, ripubblichiamo un articolo scritto nel 2010. I compagni di Sinistra classe rivoluzione Roma danno appuntamento a tutti al corteo in memoria di Valerio, oggi alla 16 da Via Monte Bianco.

Antifascismo e Antirazzismo

“L’Olocausto rimosso” – I crimini di guerra italiani in Africa e nei Balcani

Con la legge 92/2004 il Parlamento italiano istituiva la “Giornata del ricordo”. Un’operazione apertamente revisionista, che mira a negare i crimini di guerra dell’Esercito italiano e del nazifascismo nei territori