Modena – Si vietino i banchetti e ogni agibilità ai fascisti!

Nonostante le ennesime aggressioni fasciste di questi giorni ( ultima quella di ieri al segretario della Fiom-Cgil di Forlì) a #Modena lo scorso 9 dicembre è stato permesso al movimento “vitale e pulito” tanto caro a #Mentana e #Formigli ma soprattutto alla famiglia Spada di #CasaPound di fare un banchetto in centro così come a #Carpi è stato concesso al comitato di affari manghenello/aspersorio di #ForzaNuova di fare altrettanto.

Il prefetto è responsabile diretto di questa situazione perché nonostante le richieste, stavolta (miracolo!!) anche da parte della giunta comunale, di non concedere il permesso ha imposto l’autorizzazione ai banchetti dei fascisti.

D’altro canto IL PD È COMPLICE a livello locale come nazionale di questa situazione perché in tutti questi anni (come ben documentato dai Wu Ming in diverse loro inchieste) nei migliori dei casi non è mai andato oltre una opposizione di facciata che ha per esempio permesso a Terra dei Padri di continuare ad esistere. Nei peggiori e più frequenti dei casi invece il PD è stato complice e connivente concedendo sale, autorizzazioni, agibilità facendo finta di nulla al punto da permettere a Forza Nuova di consegnare con una buona dose di sarcasmo a diversi esponenti del PD la tessera onoraria della propria organizzazione neofascista per il loro fascistissimo operato.

Sappiamo che si sta parlando nella Giunta di Modena di far approvare al consiglio comunale una delibera (come già altre approvate negli scorsi mesi in diversi comuni) che vincoli l’autorizzazione ad avere banchetti e/o cortei all’accettazione ed al riconoscimento da parte dei richiedenti dei valori della Costituzione. Tale delibera può avere un senso e un efficacia se e solo se vieta esplicitamente e A PRESCINDERE a tutte quelle organizzazioni che già sono state riconosciute anche da sentenze passate in giudicato come fasciste ed alle loro sigle di copertura, come per esempio Terra dei Padri appunto, qualsiasi tipo di agibilità. In caso contrario una tale delibera non sarebbe altro che una foglia di fico facilmente aggirabile dai fascisti utile solo al PD che, vista la campagna elettorale, vuole maldestramente tentare di rifarsi una verginità antifascista. Inoltre tale delibera non può essere un cavallo di troia usato strumentale a pretesto, come pare si voglia invece fare a Firenze, per mettere in discussione il diritto di manifestare alle organizzazioni di sinistra, comuniste, anarchiche ecc. Sappiamo bene che la logica degli “opposti estremismi” è da sempre funzionale al capitale per reprimere non i loro gendarmi e utili idioti fascisti ma chi lotta per cambiare il mondo e liberare gli sfruttati dal sistema capitalista.

In ogni caso il problema non è solo locale ma è innanzitutto e soprattutto nazionale. Per questo la prima ed essenziale rivendicazione di tutti gli antifascisti non può essere che una soltanto:

AL BANDO TUTTE LE ORGANIZZAZIONI NEOFASCISTE!

Per questo lo ribadiamo

VENERDÌ 15 DICEMBRE, ORE 20 Largo Porta Bologna
TUTTI IN PIAZZA CONTRO I FASCISTI!

 

Articoli correlati

Antifascismo e Antirazzismo

Milano, Stazione centrale: la maschera ipocrita del Partito democratico

Dopo la retata delle “forze dell’ordine” davanti alla stazione centrale di Milano con incredibile spiegamento di mezzi e uomini si è scatenato il dibattito. Mentre quello stesso pomeriggio sul piazzale della stazione Matteo Salvini improvvisava un comizio e incitava alla pulizia etnica, il sindaco Sala lamentava di non essere stato avvertito dalla Questura e si gloriava di essere il primo cittadino della “città dell’accoglienza”.

Ucraina

2 maggio 2014, il massacro di Odessa – Noi non dimentichiamo!

Il 2 maggio 2014 , otto anni fa, gruppi paramilitari fascisti e nazisti assaltarono la Casa dei Sindacati di Odessa, in Ucraina, dandole fuoco. Nell’incendio e sotto i colpi di bastone e di arma da fuoco, perirono 42 giovani e lavoratori, militanti di organizzazioni comuniste e antifasciste.

Antifascismo e Antirazzismo

Immigrazione – Nella guerra fra poveri, vincono i padroni!

Orrore senza fine. Uomini, donne, bambini che muoiono soffocati all’interno di un camion nel cuore dell’Europa; che affogano nel Mar Mediterraneo, che vengono picchiati come bestie dalle polizie di mezza Europa o marchiati con un numero come nei campi di concentramento nazisti.

Antifascismo e Antirazzismo

Diciotti, Aquarius – Contro il razzismo di Salvini e l’ipocrisia del Pd. Unità di classe di tutti i lavoratori!

Il comportamento razzista e reazionario del ministro Salvini sulla vicenda della Diciotti si inquadra nella campagna condotta dal governo gialloverde che descrivevamo due mesi fa in questo articolo. Nella lotta contro il razzismo e la xenofobia non basta un’opera di controinformazione, pur giustissima. È necessario operare una netta separazione tra le bandiere del movimento antirazzista e quelle del partito democratico e dotarsi di un programma che punti all’unità di classe tra lavoratori italiani e immigrati

Antifascismo e Antirazzismo

“L’Olocausto rimosso” – I crimini di guerra italiani in Africa e nei Balcani

Con la legge 92/2004 il Parlamento italiano istituiva la “Giornata del ricordo”. Un’operazione apertamente revisionista, che mira a negare i crimini di guerra dell’Esercito italiano e del nazifascismo nei territori

Antifascismo e Antirazzismo

Natura e origini del fascismo – Lezioni ancora attuali

Pubblichiamo la trascrizione della prima parte della relazione che ha introdotto la discussione “Fascismo, cos’è e come combatterlo” nell’ambito del seminario nazionale di Sinistra Classe Rivoluzione (Bologna, 11-12 dicembre 2021). Il video integrale della discussione è disponibile sul canale youtube di Sinistra Classe Rivoluzione.