Milano, 1 dicembre – Manifestazione contro i CPR: il nostro volantino

No ai lager per gli immigrati!

I Cpr (Centri di permanenza per il rimpatrio) sono prigioni in cui gli immigrati sono detenuti senza aver commesso reati. A Milano il governo vuole aprirene uno in Via Corelli, dove un tempo c’era il Cie (Centro di Identificazione ed Espulsione) chiuso per le condizioni invivibili in cui erano costretti gli immigrati. Con il decreto sicurezza sempre più immigrati vengono cacciati nella clandestinità, e chi alza la testa viene colpito. Oggi gli immigrati, domani le lotte degli studenti e dei lavoratori.
Certo non possiamo affidarci a “giunte illuminate” come quella di Sala, che dicono di non volere il Cpr in via Corelli (perché, da un’altra parte va bene?) e con i governi del Pd hanno votato leggi anti-immigrati che non hanno nulla da invidiare al governo giallo-verde.
Combattere questo governo significa contrastare anche chi come il PD ha spalancato la strada a personaggi come Salvini con leggi anti-immigrati come la Turco-napolitano Minniti.

Scendi in piazza con noi!

Manifestazione regionale contro i CPR e il decreto Salvini
Sabato 1 dicembre h 14:30 piazzale Piola (MM2 Piola)

Leggi il nostro volantino:

Articoli correlati

A chi piace il reazionario Orban?

Nell’attuale crisi umanitaria dei migranti, è balzata agli onori della cronaca l’Ungheria di Viktor Orban, per il ruolo che si è trovata ad assumere e per il modo disumano e

A 40 anni dall’assassinio – Giustizia e verità per Valerio Verbano!

Per ricordare l’assassinio di Valerio Verbano, avvenuto esattamente 40 anni fa, il 22 febbraio 1980, ripubblichiamo un articolo scritto nel 2010. I compagni di Sinistra classe rivoluzione Roma danno appuntamento a tutti al corteo in memoria di Valerio, oggi alla 16 da Via Monte Bianco.

Modena – Il nostro 14 gennaio antifascista

Il 14 gennaio aprirà a Modena la sede dell’associazione “Terra dei Padri”. In realtà, si tratta di un’associazione che farà da copertura all’insieme della piccola e frammentata estrema destra modenese di stampo neofascista.

Immigrazione – Nella guerra fra poveri, vincono i padroni!

Orrore senza fine. Uomini, donne, bambini che muoiono soffocati all’interno di un camion nel cuore dell’Europa; che affogano nel Mar Mediterraneo, che vengono picchiati come bestie dalle polizie di mezza Europa o marchiati con un numero come nei campi di concentramento nazisti.

Ius soli – La cittadinanza spetta a tutti

Il decreto sullo ius soli non supera l’esistenza di persone di serie A e di serie B in base alla loro provenienza e non abbatte quegli steccati tra persone che, nonostante siano nate in luoghi diversi, continuano a subire la stessa oppressione e lo stesso sfruttamento.

Modena – Si vietino i banchetti e ogni agibilità ai fascisti!

Nonostante le ennesime aggressioni fasciste di questi giorni ( ultima quella di ieri al segretario della Fiom-Cgil di Forlì) a #Modena lo scorso 9 dicembre è stato permesso al movimento “vitale e pulito” tanto caro a #Mentana e #Formigli ma soprattutto alla famiglia Spada di #CasaPound di fare un banchetto in centro così come a #Carpi è stato concesso al comitato di affari manghenello/aspersorio di #ForzaNuova di fare altrettanto.