Milano, 1 dicembre – Manifestazione contro i CPR: il nostro volantino

No ai lager per gli immigrati!

I Cpr (Centri di permanenza per il rimpatrio) sono prigioni in cui gli immigrati sono detenuti senza aver commesso reati. A Milano il governo vuole aprirene uno in Via Corelli, dove un tempo c’era il Cie (Centro di Identificazione ed Espulsione) chiuso per le condizioni invivibili in cui erano costretti gli immigrati. Con il decreto sicurezza sempre più immigrati vengono cacciati nella clandestinità, e chi alza la testa viene colpito. Oggi gli immigrati, domani le lotte degli studenti e dei lavoratori.
Certo non possiamo affidarci a “giunte illuminate” come quella di Sala, che dicono di non volere il Cpr in via Corelli (perché, da un’altra parte va bene?) e con i governi del Pd hanno votato leggi anti-immigrati che non hanno nulla da invidiare al governo giallo-verde.
Combattere questo governo significa contrastare anche chi come il PD ha spalancato la strada a personaggi come Salvini con leggi anti-immigrati come la Turco-napolitano Minniti.

Scendi in piazza con noi!

Manifestazione regionale contro i CPR e il decreto Salvini
Sabato 1 dicembre h 14:30 piazzale Piola (MM2 Piola)

Leggi il nostro volantino:

Articoli correlati

1977-2017: nelle lotte dei compagni Walter vive!

Il 30 settembre di 38 anni fa veniva assassinato a Roma Walter Rossi, giovane militante di Lotta continua, per mano dei fascisti. Ad oggi nessuno è stato condannato per quel vile omicidio.
Ricordiamo il compagno Walter riproponendo un articolo scritto, in sua memoria, nel 2007.

L’Italia, oggi. Un paese di emigrati.

Il fenomeno dell’immigrazione è uno dei temi più discussi negli ultimi anni. Di fronte ai drammi di questi mesi e alle campagne xenofobe che vengono portate avanti, abbiamo sentito più

Giustizia e verità per Valerio Verbano!

Per ricordare l’assassinio di Valerio Verbano, avvenuto esattamente 37 anni fa, ripubblichiamo un articolo scritto nel 2010. I compagni di Sinistra classe rivoluzione Roma danno appuntamento a tutti al corteo in memoria di Valerio, oggi alla 17 da Via Monte Bianco.

Diciotti, Aquarius – Contro il razzismo di Salvini e l’ipocrisia del Pd. Unità di classe di tutti i lavoratori!

Il comportamento razzista e reazionario del ministro Salvini sulla vicenda della Diciotti si inquadra nella campagna condotta dal governo gialloverde che descrivevamo due mesi fa in questo articolo. Nella lotta contro il razzismo e la xenofobia non basta un’opera di controinformazione, pur giustissima. È necessario operare una netta separazione tra le bandiere del movimento antirazzista e quelle del partito democratico e dotarsi di un programma che punti all’unità di classe tra lavoratori italiani e immigrati

Ius soli – La cittadinanza spetta a tutti

Il decreto sullo ius soli non supera l’esistenza di persone di serie A e di serie B in base alla loro provenienza e non abbatte quegli steccati tra persone che, nonostante siano nate in luoghi diversi, continuano a subire la stessa oppressione e lo stesso sfruttamento.

La lotta dei rifugiati e la solidarietà della classe operaia alle porte dell’Europa – 3 giorni a Horgos

“Quando vendi il sogno americano, o europeo, al resto del mondo, e nel frattempo rendi la vita di tutti quelli che sono fuori da quei continenti un incubo insopportabile, non puoi davvero sorprenderti se a un certo punto inizia un movimento di massa verso quelle autoproclamate terre promesse.”