Internazionale

Nord America

ASSEMBLEA – “It aint a riot, it’s a revolution” in collegamento da Minneapolis

L’assassinio di George Floyd da parte della polizia di Minneapolis ha scatenato una furiosa ondata di proteste in tutti gli Stati Uniti. Trump ha attaccato e provocato il movimento, ma le forze repressive hanno perso il controllo in diverse città. Nel centro del capitalismo mondiale, le fondamenta del sistema sono scosse dalla lotta di massa.

Nord America

Un’ondata di rabbia insurrezionale travolge gli Stati Uniti

L’assassinio da parte della polizia di George Floyd ha scatenato un’ondata di proteste in tutto il paese, che sono sfuggite al controllo delle forze dell’ordine in diverse città. La necessità si è espressa attraverso il caso – anche se l’omicidio di Floyd non è stato certo una casualità.
“Questa non è una rivolta, è una rivoluzione”, è il sentire comune che riecheggia per le strade di Menneapolis.

Nord America

Minneapolis – L’omicidio della polizia fa esplodere la rabbia

Il sistema capitalista razzista ha prodotto ancora una volta la medesima tragedia, fino alle ultime parole, di supplica,  proferite sia da George Floyd che da Eric Garner a Staten Island, “I can’t breathe” (non riesco a respirare). Ciò ha scatenato alcune delle più grandi proteste che l’area di Minneapolis abbia mai visto. Mobilitazioni simili si sono già estese in altre città come Los Angeles e Memphis.

Messico

Messico – La classe dominante minaccia il governo di López Obrador

Il governo di sinistra di Andrés Manuel López Obrador cerca di coniugare gli interessi e le aspirazioni delle masse che l’hanno portato al potere con le esigenze della borghesia. Nonostante i tentativi di placare la classe dominante, questa non si fida di AMLO e vuole rovesciare il suo governo.

Nord America

Usa – Esplode il malcontento crescente nell’esercito

La crisi del coronavirus sta creando scontento tra le truppe delle forze armate. Questo è uno sviluppo preoccupante per i capitalisti e il presagio per l’arrivo di sviluppi esplosivi. Lo dimostra il caso della portaerei USS Roosevelt.

Internazionale

L’impotenza dell’OMS e le relazioni tra Cina e Stati Uniti

La crisi del COVID-19 sta mettendo in luce i limiti delle organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite e l’OMS, intrappolati tra gli interessi dell’imperialismo statunitense e cinese in competizione tra loro. Come un ombrello pieno di buchi, sono inutili proprio quando sarebbero più necessarie.

Pakistan

In difesa del diritto del popolo del Kashmir a decidere il proprio destino!

La seguente dichiarazione della Tendenza marxista internazionale affronta l’oppressione incessante e brutale del Kashmir. Abbasso l’imperialismo! Per la lotta dei lavoratori per la liberazione del Kashmir! Per una Federazione socialista dell’Asia meridionale!

Internazionale

Il capitalismo prepara la miseria per miliardi di lavoratori

L’Organizzazione internazionale del Lavoro (ILO) prevede che 1,6 miliardi di lavoratori nel settore informale perderanno il 60% del loro reddito dopo un mese di crisi. Nei paesi più colpiti, il tasso di povertà fra i lavoratori informali aumenteranno dell’84%. Mentre la crisi morde, i lavoratori con un impiego precario dovranno affrontare un vero e proprio disastro.

Altri

Libano in crisi – La rivoluzione deve continuare!

Martedì 28 aprile – in quella che i manifestanti hanno chiamato “la notte delle molotov” – i lavoratori si sono riversati nelle strade del Libano in una aperta dimostrazione di forza contro il governo. Le masse sono di nuovo in piazza per chiedere una soluzione alla terribile situazione economica che il Paese deve affrontare.

Brasile

Brasile – Bolsonaro acuisce la crisi delle istituzioni borghesi

In Brasile il governo Bolsonaro è dilaniato da spaccature e crisi. La classe dominante è irrimediabilmente divisa sulla pandemia del coronavirus e sulla calamità economica che il paese deve affrontare.