Il nostro movimento

La TMI

La morte di Alberto Arregui Álava

Stamattina siamo stati informati della notizia sconvolgente della morte improvvisa del compagno Alberto Arregui, un prominente marxista spagnolo che ho conosciuto per la prima volta durante la lotta clandestina contro la dittatura franchista negli anni ’70.

Festa Rossa

Festa Rossa a PARMA – Venerdì 22 e sabato 23 giugno!

Torna la Festa Rossa di Parma, giunta quest’anno alla sua terza edizione!
Questa volta saremo nella cornice del Parco pubblico Pellegrini, nel centro della città, in Viale Mentana.

Le iniziative

Ci ha lasciato Rino Depietri

Rino era un operaio Terim che in fabbrica davanti alle ingiustizie non stava zitto. Ha appoggiato fin dalla prima ora tutte le lotte e gli scioperi. Nelle nostre iniziative ci… Leggi tutto

Le iniziative

Milano, sabato 12 maggio – Seminario su Maggio 68 e populismo

I video delle relazioni svolte al seminario Populismo, dalle origini latinoamericane ai giorni nostri Nel maggio del 1968 le fondamenta del capitalismo tremavano nel cuore dell’Europa, aprendo un processo rivoluzionario… Leggi tutto

Il nostro movimento

25 aprile e Primo maggio: dove puoi trovare Sinistra classe rivoluzione

Il 25 aprile e il Primo maggio Sinistra classe rivoluzione scende in piazza! Ecco le città dove potrai trovare i nostri sostenitori, discutere con noi, acquistare il nostro materiale o… Leggi tutto

Il nostro movimento

Il momento è adesso! Aderisci alla Sinistra rivoluzionaria

Aderisci alla Sinistra rivoluzionaria. Un’organizzazione che abbia come base la teoria marxista e le lezioni del movimento operaio, che analizzi con cura e non in modo approssimativo i processi in corso, in cui i militanti discutono e si formano. Un’organizzazione che sviluppi la propria presenza nei posti di lavoro e di studio, che intervenga nelle lotte portando la prospettiva rivoluzionaria.

Elezioni 2018

La borghesia cambia cavallo

Le elezioni del 4 marzo consegnano alla classe dominante un quadro politico devastato e per certi aspetti inedito. Dovranno fare di necessità virtù e governare con forze politiche che per anni hanno definito antisistema e che proprio per questo sono uscite trionfatrici dalle urne.

Elezioni 2018

Sinistra rivoluzionaria – Quale prospettiva?

Il 4 marzo ha segnato un terremoto politico, ma non ci vorrà molto perché ne arrivino altri. I lavoratori, i giovani, gli sfruttati dovranno cercare altre strade, un tentativo dopo l’altro, e questo riaprirà uno spazio per sviluppi importanti anche a sinistra. La forza che avrà accumulato la prospettiva rivoluzionaria in termini di chiarezza di idee, di sviluppo di quadri, di organizzazione militante farà la differenza sull’esito di questo processo.

Elezioni 2018

Un terremoto politico – Primo bilancio del voto del 4 marzo

Il voto del 4 marzo costituisce un nuovo terremoto nella politica italiana, sia pure visto attraverso le lenti deformanti di una campagna elettorale.

Elezioni 2018

4 marzo: appello al voto PER UNA SINISTRA RIVOLUZIONARIA

Il voto alla Sinistra rivoluzionaria è l’unico voto chiaro, che avrà un valore anche dopo il 4 marzo, che non verrà né tradito né strumentalizzato. Ogni voto che raccoglieremo sarà un messaggio forte e inequivocabile, per il programma che dice a chiare lettere che per conquistarci un futuro degno dobbiamo liberarci del capitalismo.