4 marzo – Dove sarà presente “Per una sinistra rivoluzionaria”

Grazie allo sforzo di centinaia di compagni che in queste settimane hanno raccolto più di 20mila firme e dopo due lunghi giorni di presentazioni, questo è l’elenco delle circoscrizioni in cui è stata depositata la lista “per una Sinistra Rivoluzionaria”:

CAMERA
Lombardia 1
Lombardia 2
Lombardia 4
Friuli – Venezia Giulia
Liguria
Emilia-Romagna
Toscana
Lazio 1
Lazio 2
Campania 1
Campania 2
Basilicata
Calabria

SENATO
Lombardia
Veneto
Friuli – Venezia Giulia
Liguria
Emilia-Romagna
Toscana
Marche
Lazio
Campania
Basilicata
Calabria

Un ringraziamento speciale ai compagni di Messina che hanno lottato come dei leoni fino a ieri sera in Corte d’Appello, perdendo anche l’ultimo treno e facendo la notte fuori, dopo aver raccolto quasi 500 firme nel loro collegio; purtroppo per questa legge elettorale non è sufficiente, e mancando qualche decina di firme sull’altro collegio, la lista non è stata accettata.

Il 60% degli elettori il 4 marzo avrà sulla propria scheda il nostro simbolo.
Il primo risultato è stato raggiunto, sopra le nostre aspettative.

Ora chiediamo a tutti di discutere il nostro programma, far girare le nostre idee, aiutarci e organizzarsi con noi per costruire l’alternativa rivoluzionaria.

E ovviamente, il 4 marzo vota “per una Sinistra Rivoluzionaria”!

Articoli correlati

Elezioni 2018

4 marzo – Per una Sinistra rivoluzionaria!

Vi chiediamo un voto per la Sinistra rivoluzionaria, ma soprattutto vi chiediamo un impegno attivo e militante. Alziamo questa bandiera e questo programma nella campagna elettorale avendo a mente un fine molto più grande: costruire nel nostro paese un partito di massa dei lavoratori, dei giovani, di tutti gli sfruttati, un partito che sia strumento delle lotte future per rovesciare questo sistema marcio e costruire una società socialista!

Elezioni 2018

Innamoramenti populisti della sinistra radicale

Dato che il problema dei rapporti col Pd è temporaneamente accantonato, nella sinistra radicale emergono più chiaramente i punti critici, teorici e politici. La crisi verticale della sinistra riformista in Italia e i successi dei 5 Stelle hanno infatti convinto buona parte dei dirigenti di questa sinistra che sia meglio nascondere, rinnegare o denigrare l’idea stessa dell’organizzazione politica e parlare in nome appunto del “popolo”, dei “movimenti”, ecc.

Elezioni 2018

Ripetere “popolo” e “unità” è facile – Costruire il partito di classe è difficile

La natura fallimentare delle liste “unitarie” a sinistra del Pd. La nostra sfida per la costruzione di un partito di classe e una prospettiva rivoluzionaria.

Elezioni 2018

Conferenza stampa di presentazione della lista “Per una SINISTRA RIVOLUZIONARIA”

Oggi alle 12 a Roma al Centro congressi Cavour, CONFERENZA STAMPA di presentazione della lista PER UNA SINISTRA RIVOLUZIONARIA per le prossime elezioni politiche 2018. Il video della conferenza stampa:

Elezioni 2018

Elezioni 2018 – Per una sinistra rivoluzionaria

Sostienici con la la tua firma, col tuo voto, col tuo impegno! Insieme possiamo far sentire la voce che non vogliono che si senta!

Elezioni 2018

Le ragioni della lista “Per una sinistra rivoluzionaria”

La nostra è una lista che si contrappone ai principali poli della politica parlamentare (Pd, destra, M5S). Ma la vera discriminante che vogliamo tracciare è quella sul programma: ha senso oggi proporre programmi di riforme, magari anche avanzate, in un contesto nel quale in tutti i Paesi lo spazio per il riformismo è stato consumato?