Internazionale

Sud Africa

Sud Africa: la caotica fine di Jacob Zuma

Dopo la pubblicazione di questo articolo su marxist.com, la sera del 14 febbraio Zuma ha rassegnato le dimissioni e Cyril Ramaphosa ha assunto l’incarico di Presidente del Sudafrica. Tuttavia ciò non chiude la crisi politica, sociale ed economica che sta avvolgendo il Sudafrica, ma conduce il paese in uno stadio superiore, come spiega Ben Morken, in questa corrispondenza da Città del Capo.

Spagna

Il regime spagnolo utilizza tutti i mezzi a disposizione per impedire l’insediamento del presidente in Catalogna

Il regime spagnolo sta utilizzando tutti i mezzi a sua disposizione per impedire a Carles Puigdemont di essere eletto come presidente catalano. In questa situazione si sta rivelando la natura profondamente antidemocratica del regime che è stato istituito nel 1978.

Brasile

Brasile – Lula, le elezioni e la lotta di classe nel 2018

In Brasile, contrariamente alla propaganda del governo, la crisi economica continua ad approfondirsi e l’unica soluzione per i capitalisti è quella di intensificare i loro attacchi contro la classe operaia. La crisi politica è profonda. Il governo di Temer ha raggiunto livelli record di impopolarità, le istituzioni sono screditate; i politici sono demoralizzati, la classe dominante è divisa.

Siria

Afrin – Appoggiamo la lotta dei curdi contro l’invasione della Turchia!

La lotta del popolo curdo per il diritto di vivere liberamente secondo i propri desideri e di avere la propria patria deve essere la lotta di tutti i lavoratori e i giovani contro la classe capitalista, che trascina l’umanità in un pozzo nero di barbarie.

Iran

Iran – Le proteste fanno tremare il regime

A cavallo tra il 2017 e il 2018 l’Iran ha assistito alle proteste più estese dai tempi della Rivoluzione del 1979. I numeri dei partecipanti sono inferiori al “Movimento verde” del 2009, ma il movimento si è esteso ben oltre i quartieri della piccola borghesia di Teheran e le università, coinvolgendo oltre settanta città in tutto il paese.

Maghreb

Tunisia – I giovani insorgono nuovamente contro l’austerità

Negli ultimi giorni abbiamo visto l’inizio di un nuovo movimento della gioventù tunisina, quasi sette anni dopo l’abbattimento dell’odiato regime di Ben Alí nel 2011. Questa volta, a scatenare le proteste in tutta la nazione, è stata la legge finanziaria imposta dal Fmi.

Africa

I veri obiettivi della missione italiana in Niger

Uno degli ultimi atti del governo Gentiloni è stato l’approvazione del decreto che autorizza la missione militare italiana in Niger. Una “missione sacrosanta per l’interesse dell’Italia”, come l’ha definita il Primo ministro.

Argentina

Argentina – Basta con la repressione di Macri contro gli attivisti di sinistra!

Chiediamo alle organizzazioni di sinistra e del movimento operaio a livello internazionale di fare propria la causa dei compagni che subiscono la repressione in Argentina. Un’offesa a uno è un’offesa a tutti!

Venezuela

Il Venezuela dopo le elezioni comunali

Le elezioni municipali del Venezuela del 10 dicembre hanno prodotto una vittoria schiacciante per il Partito Socialista Unito (PSUV) al potere. La debolezza dell’opposizione ha fatto in modo che le contraddizioni represse all’interno del campo bolivariano venissero alla luce. In un certo numero di comuni la sinistra del movimento chavista ha sfidato i candidati ufficiali del PSUV.

Argentina

Argentina: un bilancio necessario, un cambiamento epocale

Un bilancio delle mobilitazioni degli ultimi mesi in Argentina da parte dei nostri compagni de la Corriente socialista Militante.